Verifica quanti soldi hai già accumulato sul tuo conto Prevedi, cliccando su www.prevedi.it e poi su “Accedi al Tuo Fondo Pensione”.

Per avere ulteriori contributi dal tuo datore di lavoro sul tuo conto Prevedi sottoscrivi il modulo di adesione esplicita.

Per ulteriori informazioni rivolgiti alla Cassa Edile, consulta il sito web www.prevedi.it, chiama il numero verde 800999978 o scrivi all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 
 
prevedi logoIn attuazione dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro CCNL edili industria e CCNL edili artigianato, nonché del protocollo del 9 aprile 2001 modificato dal protocollo del 3 ottobre 2001, è stato costituito il Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini denominato PREVEDI. Secondo quanto previsto dal Decreto legislativo 21 Aprile 1993 n.124 e successive modificazioni ed integrazioni, il Fondo ha lo scopo esclusivo di erogare agli aventi diritto trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligatorio pubblico, al fine di assicurare agli stessi un più elevato livello di copertura previdenziale. Il Fondo non ha fini di lucro ed opera secondo criteri di corrispettività mediante il sistema di gestione finanziaria a capitalizzazione in regime di contribuzione definita.
Sono destinatari del Fondo i lavoratori operai, impiegati e quadri assunti a tempo indeterminato, in contratto di apprendistato, in contratto di formazione e lavoro che abbiano superato il periodo di prova, nonché i lavoratori assunti a tempo determinato per un periodo uguale o superiore a tre mesi, ai quali si applicano i menzionati contratti collettivi nazionali di lavoro.
I contributi al Fondo PREVEDI sono così ripartiti:
- 1% della retribuzione a carico dell’Impresa;
- 1% della retribuzione a carico del lavoratore;
- 18% dell’accantonamento T.F.R. per i lavoratori di prima occupazione anteriore al 28/04/1993;
- 100% dell’accantonamento T.F.R. per i lavoratori di prima occupazione successiva al 28/04/1993;
- eventuali versamenti volontari del lavoratore.
Per il lavoratore è prevista la deducibilità fiscale del contributo, che si realizza attraverso la riduzione dell’Irpef pari all’aliquota marginale di riferimento del reddito con il limite massimo di Euro 5.164 fino al 12% del reddito o al doppio del T.F.R. versato.
Per l’Impresa, la contribuzione del 1% a suo carico è gravata del solo contributo di solidarietà del 10% ed è un costo fiscalmente detraibile. Il T.F.R. versato al Fondo per conto del lavoratore non viene tassato per tutto il periodo di permanenza nel Fondo stesso.
Al pensionamento, il lavoratore che ha aderito al Fondo ha diritto a percepire una rendita vitalizia (reversibile, a richiesta) a valere sull’intero ammontare dell’accantonato, oppure a ritirare parte del montante accumulato (per un massimo del 50%) e chiedere, per la parte rimanente, una rendita vitalizia.
Il lavoratore iscritto al Fondo da almeno otto anni può richiedere un’anticipazione su quanto accantonato per spese mediche straordinarie oppure ai fini dell’acquisto della prima casa per sé o per i figli oppure per la ristrutturazione della prima casa di abitazione.
Permane il diritto, a determinate condizioni, di trasferire la propria posizione individuale presso altro Fondo Pensione o forma pensionistica individuale, nonché il diritto a riscattare l’intero montante maturato presso il Fondo nel caso di perdita dei requisiti di partecipazione.
Per aderire a PREVEDI i lavoratori possono rivolgersi alla Cassa Edile, alle organizzazioni che hanno promosso il Fondo (firmatarie dei menzionati CCNL), all’Azienda o alla sede di PREVEDI.

Per ulteriori informazioni e modulistica di adesione, consultare, inoltre, il sito www.prevedi.it.

 

 Per tutta la modulistica, rimandiamo al sito istituzionale del Prevedi.

 

 

 

PANORAMICA

In attesa di un aggiornamento del MUT Nazionale, si comunica ad Imprese e Consulenti che il profilo MUT del mese di marzo 2020 verrà pubblicato i prossimi giorni (presumibilmente l 8/04/2020) A fronte dell’emergenza sanitaria in atto  COVID - 1...
1 APRILE 2020 A fronte dell’emergenza sanitaria in atto  COVID - 19 e sulla base di quanto disposto dalle  parti sociali dell’edilizia con l’Accordo  del 23 marzo 2020, si provvederà, per gli operai aventi diritto *, al versamento  antic...
Alla luce delle disposizioni contrattuali contenute nel Verbale di accordo siglato dalle partisociali dell’artigianato il 30 gennaio 2020 si invia, di seguito, la tabella predisposta daCNCE e approvata dalle parti sociali competenti, in occasione d...
In data 24 marzo 2020 le parti sociali dell’edilizia, costituenti il sistema  bilaterale edile, hanno siglato l’allegato “Protocollo condiviso di  regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della  diffusione del virus C...
Accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per l’artigianato del settore edile sottoscritto, nella giornata del 30 gennaio 2020, dalle Associazioni delle imprese edili artigiane e dalle Organizzazione sindacali del settore, così c...
Di seguito il testo dell’accordo siglato dalle parti sociali nazionalidell’edilizia in data odierna, che alla luce dell’emergenza COVID-19 e delle disposizionigovernative da ultimo emanate per fronteggiare i rischi di contagio, contiene misuree...
Si comunica che il Durc, di cui al DM 30 gennaio 2015, rientratra le attestazioni di cui all’art. 103 del DL n. 18/2020, c.d. Cura Italia, che prevede, al co. 2, che“tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abi...
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato in data 19Marzo 2020 l’allegato PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE PER ILCONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID – 19 NEI CANTIERI EDILI.Il Protocollo è frutto della condivisi...
Entro la fine del mese di marzo 2020 (salvo proroghe) saranno spedite le Certificazioni Uniche ( CU 2020 ) contenenti i dati relativi ai redditi percepiti tramite la Cassa Edile di Asti nell\'anno 2019, che dovranno essere inseriti nella prossima dich...
 Circolare_Mal_Inf_Industria_2003_01.pdf Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_01.pdf Circolare_Mal_Inf_Industria_2003_09_12.pdf  Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_09_11.pdf Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_12.pdf Circolare_Mal_Inf_Industria_2004_04_IVC.p...

EDILI NEWS

VISITATORI

Oggi 224

Ieri 254

Questa settimana 1028

Questo mese 2170

Totale 104258

Kubik-Rubik Joomla! Extensions

© 2020 CASSA EDILE DI ASTI
Via Marchese Luigi Borsarelli di Rifreddo, 19 - ASTI
Codice Fiscale 80002800052

Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.